Insufficienza

Per una stortura genetica
io e te siamo venuti
sbagliati al mondo
uguali nello scontro
sopracciglia dure
occhi respinti
e fumo nelle bocche.
Tu spalle grosse, una vena sul naso
che ho visto crescere
e non riconosco più.
Ti so indolente
col tormento dell’insufficienza
che hai imparato a nascondere
ferito dalle partenze
quando avevi più bisogno
quando eri solo e vagavi
vuoto per le stanze
dicendo a nostra madre
mi manca quell’altro sangue
che hai tirato fuori
dal tuo grembo guasto
prima di me, molto prima
di me.
Come posso salvarti, come posso
salvare almeno te?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...