Esorcismi contro la solitudine

Facile farsi piacere questo grumo d’ossa
dove si scorge indivisa dolcezza
e sostanza d’armi è pelle
che docilmente diserta lo scontro
se solo il nemico l’accarezza.

La bontà lampeggia tra le scapole
svelata demandando al corpo
una dedica e il mento si abbassa
non ricordo niente
tranne un ragazzo da un motorino fischiare.

Dici di non fermarmi se mi allungo
sproporzionata perché sono
questo esattamente: pane, donna, eccesso
e dopo pulirsi la bocca.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...