Non sono arrabbiata

Guardo i treni dei biglietti Roma-Bologna, vorrei partire e arrivare senza cambiare a Siena, è possibile?

In linea di massima preferisci Firenze.

No, preferisco partire da Roma e arrivare a Bologna. E non mi parlare di Firenze, in linea di massima odio Firenze, mi fa venire l’influenza e l’ultima volta che ci sono stata il mio ragazzo, che stronzo, ha baciato un’altra sotto i miei occhi. Eh, io niente, che dovevo fare? Ho mandato giù un bicchiere di birra cercando di ricordare chi fossi. Io non sono tipo da scenate. Io te la faccio pagare dopo, semmai.

Sì che tra un po’ esco e quindi chi se ne frega del germe che si addormenta sulla mia spalla? No che non m’importa, fai pure quel cazzo che vuoi. Non sono arrabbiata, perché continui a chiedermi se sono arrabbiata? Non sono arrabbiata. Chiudi piano la porta, non fare rumore, ho mal di testa, dio santo, fai piano.

E sì che potresti pure cercarmi, sì che potrei pure cercarti, ma te lo scordi se pensi che ti corro dietro, lo so, mica voglio che mi corri dietro, (però magari chessò, potremmo pure provare a correrci incontro, non te lo dico, lo tengo per me, che poi finisce che mi dici che sono roba da fiction rai questa cosa che detesti tanto che assomiglia alla banalità che assomiglia a me).

Ti va di accompagnarmi? Prendi la giacca che oggi fa freddo, dovevo andare a correre e invece poi succede sempre qualcosa, come quella volta che, sì quella volta, hai capito, che abbiamo ordinato al ristorante l’insalata perché la sera prima eri stato male e ci hanno portato il ménage e l’olio ti si è rovesciato sui pantaloni di velluto, hai pensato, una tragedia per i miei pantaloni di velluto, c’era un freddo cane quella sera e il ristorante era pieno di camerieri e mi hai detto vieni in bagno con me che la borsa non te la ruba nessuno, ecco, anche quella volta è successo qualcosa, è successo che invece di fare l’amore abbiamo mangiato l’insalata, a stare male ero io, senza olio, perché l’olio ti si era rovesciato sui pantaloni di velluto, e le mie mani avevano un freddo cane.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...