questo non si legge che tanto è brutto

Facciamo i test assurdi su facebook, tu se fossi un libro che libro saresti? e se fossi un film che film saresti? e se fossi una canzone saresti perdere l’amore in tv c’è massimo ranieri e noi perdiamo la concentrazione. povia è una persona seria, professionale e leale però non lo capisce nessuno. io, per esempio, non sono abbastanza sensibile da capirlo. lo sai che cielo c’è oggi a roma? ha le nuvole tutte corrucciate sulla fronte. c’è sempre freddo. la sampdoria riesce a pareggiare con l’udinese, io non imparo nessun termine tecnico e anche se ci ho provato non riesco a tenere il ritmo con le mani. davanti alla tv la domenica pomeriggio ti vien voglia di morire. davanti alla tv ti vien voglia di morire. non mi entrano più nelle tasche le cose che non so ancora di te. se un giorno faccio un’intervista come pippo baudo o sono ubriaca o sono rincoglionita. ho due cervelli, dieci pensieri, troppo poche parole, quattrocentonove strade che non percorro. le parole migliori me le scaldo, non le uso adesso, adesso non posso, adesso non è il momento. in certe cose i tempi sono fondamentali. non puoi usare il passato prossimo se il tuo cuore pensa al presente. non puoi scrivere al passato se dalle mani ti vien fuori il futuro. non puoi mettere le parentesi anche se servono, puoi solo scompigliare le carte. che non sono tre. sono davvero tante.

Annunci

2 pensieri su “questo non si legge che tanto è brutto

  1. che posto bellissimo.

    (sto leggendo il tuo blog da almeno mezz’ora, ho cominciato da qui, e poi sempre più indietro, indietro, ho gli occhi incollati alle parole, ed è tutto così emozionante. ho pensato: adesso glielo scrivo da qualche parte, che qui è proprio bello.
    grazie :) )

    [più volte mi sono chiesta: chissà se è una scrittrice?
    lo sei? credo correrei in libreria al più presto a cercarti]

  2. roro, che commento impegnativo da commentare. sei stata dolcissima, davvero, e inaspettata.
    e no, non sono una scrittrice, però chissà, magari ci incontriamo lo stesso un giorno, per caso, in una libreria. :)
    grazie ancora per le tue parole.
    ti abbraccio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...