Scioperi metropolitani suburbani

Sul 2 in direzione piazzale Flaminio mi viene in mente il pensiero che sia proprio il momento giusto. Che scrivere un romanzo non è poi così difficile, se togli via come una buccia di mela tutta la dietrologia delle teorie della letteratura e le trentuno funzioni di Propp. E lasci solo l’essenziale: prima di tutto la storia che vorresti leggere; poi la storia che vorresti ascoltare; e infine la musica che vorresti sentire.

Penso alle maniglie rosse dell’autobus, mentre la mia bocca imita una canzone d’amore che parte dal lettore. Un ragazzo con le converse nere di pelle mi fissa dall’alto del suo neo. Io sussurro da parte a parte il cielo legherei alle mie dita. Tu sei soprattutto nella mia stanza e in quella canzone di Battisti che dice continuamente mi ritorni in mente.

E’ troppo presto per dedicarsi a un romanzo. E in fondo è inutile, ce ne sono talmente tanti che fare piovere un giorno in più non ha senso.

– – –

E quando finalmente arrivo a piazza del popolo alla fermata c’è una donna dai capelli lunghi e biondi, stopposi e sporchi. Si gira e le vedo la faccia truccata di cerone, il rossetto acceso sulle labbra e sulle guance, gli occhi cerchiati d’azzurro, un cerchietto avvolto dalla carta igienica.

Io ero bellissima, bellissima.

Mi ha rovinato, lui voleva per sé

la donna di plastica,

la donna di plastica.

Io ero una donna, una donna

insegnavo architettura all’università

prima che fosse tardi

che mi rovinasse con la sua folle mania

di volermi sempre

una donna di plastica.

E non sai la pena,

non sai la voglia di scappare via.

Non sai la pena,

non sai la voglia di scappare via.

– – –

Quattro e novantacinque. Due e ventinove. Hai preparato qualcosa per pranzo. Possa sprofondarvi la stanchezza mediocre di quest’assurda giornata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...