nel tentare di capire perché

E c’era in lui all’epoca anche una sorta di instancabile curiosità nel tentare di capire perché la gente si faccia tanto male a vicenda, e a se stessi, senza volerlo affatto.

Attualmente è ancora curioso di capire ma con gli anni ha accumulato una specie di ribrezzo per il contatto vero e proprio con gli estranei: anche il più lieve, casuale sfioramento lo atterrisce. Anche soltanto una mano estranea sulla spalla. Persino la necessità di respirare dell’aria che forse prima era dentro i polmoni di qualcun altro. Ciononostante, continua a osservarli, gli estranei, e a scriverne per toccarli senza toccarli, e perché loro lo tocchino senza toccarlo veramente.

La vita fa rima con la morte, Amos Oz

Advertisements

Un pensiero su “nel tentare di capire perché

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...