Cronaca: primo vero giorno romano

– Le sette. Un orario terribile per cominciare la giornata. Un’influenza affezionata, i miei capelli stressati e…voilà, due borse degne di Prada sotto gli occhi per completare l’opera. Va bene. Prendiamone atto e diamoci una mossa, tra un’ora devo essere sulla metro.

-Il sole spunta anche qui, e mi dà il buongiorno picchiandomi sul naso. E’ freddo, è il sole delle otto. Mi viene in mente Catania. E basta. Ho gli occhi pieni di sole, di freddo, e di Catania.

-Arrivo all’uni, cerco l’aula.

-Scusa, sai per caso dov’è l’aula C?

-L’aula C!! …No, mi spiace.

-Scusa, sai per caso dov’è l’aula C?

-No, mi spiace!

-Scusa, sai dirmi dov’è l’aula C? Ah ma forse è quella laggiù dove c’è scritto “Aula C”? Può essere? Be’ grazie lo stesso!

Entro, ci sono quattro sgallettate.

-Scusate è qui che c’è la Ferro… ehm… la lezione di Fe… ehm… del professore Ferroni?

E mi dico, coraggio! poteva andare peggio!

-Sì.

Ok. Mi siedo. E comincio ad analizzare la cosa. Quattro sgallettate, un uomo armadio (un metro e ottanta per un metro e sessanta. Il metro e sessanta è in altezza), un CCC grosso quanto un complesso residenziale, una ragazza entusiasta perché è stata bocciata A LATINO [sì, ha detto “A latino”, testualmente] ( “mi ha chiesto il De republica di Cicerone ma io avevo letto solo la vita di Cicerone!!”. E allora che cazzo vuoi?? -.-). Tutti arrivano, si salutano, si danno i bacini, si tengono il posto (“A France’!! T’ho tenuto il posto qqua! qquààà-àà!”).Io dimostro di esistere solo quando devo soffiarmi il naso o quando tossisco.

-Finalmente, dopo il quarto d’ora accademico durato venticinque minuti, entra il prof. e io penso che sia carino. E’ grazioso. Si mette a parlare di tronisti e isole di famosi, dice che la tv è una cosa becera e questo è facile, lo sappiamo tutti. Ridono per compiacerlo. Dopo un’ora di premessa sul Boiardo e il romanzo cortese finalmente legge l’Orlando innamorato. Solo allora mi sento un po’ a casa. Solo quando dice che l’eroe sconfisse tutto fuorché l’amore.

2 pensieri su “Cronaca: primo vero giorno romano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...