Decido, lo faccio.

Allora decido che ti infilo uno per uno

anelli come di colonne vertebrali

o asce orizzontali per conquista

Io lo faccio trattenendo il fiato

gonfiando il petto a piccoli morsi

reclino il collo dentro le tue anche

Pure se fosse l’ultimo respiro

ti disporrei di divorarlo tutto.

Advertisements

3 pensieri su “Decido, lo faccio.

  1. Ora, eccomi inchiodato sul legno, la mia accusatrice è lì, come un lupo famelico annusa il sangue della bestia ferita. Non soddisfatta esprime un odio che si compiace nel vedermi martoriato, inchiodato e apparentemente indifeso e accettando di essere immolato, per pagare il riscatto di tutti.

  2. Grazie per il commento, benché mi manchi l’anello di congiunzione tra quello che ho scritto io e quello che hai scritto tu…

  3. E come può esserci, visto che non ci conosciamo e non posso conoscere a chi hai gettato quest’inchiostro rosso.
    Come puoi aver modo di vedere non ho commentato gli ultimi tuoi post…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...