Le mie poesie

Le mie poesie sono poesie senza grazia,

poesie piegate che con fatica riesci a chiamare

poesie che non hanno niente alle spalle e niente

sotto la pianta del corpo.

Le mie non sono poesie. Qualunque cosa tocchi

si fa cuoio, cartone, velina

facile da strappare o incendiare o mordere

a sangue.

Qualunque cosa io osservi si fa melma, fango, argilla.

Torna nella terra e ogni ventre si appiattisce sterile.

Le mie poesie sono bruciate, sbagliate e premature.

Qualunque cosa io pensi la penso già come fosse un errore.

Advertisements

7 pensieri su “Le mie poesie

  1. ciao! sai come si fa a salvare qualcuno come amico quì su wordpress? vorrei avere un modo facile per finire nel tuo blog, senza doverti salvare nei preferiti :) e forza, un pò d’autostima! :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...