Infiniti gli dèi e il loro sciame

“Non si può parlare di Dio,

perché noi siamo le parole.

Non cancellarle in nome di una parola sola.

Infiniti sono gli dèi e il loro sciame,

infinita la bellezza che vola e morde.”

 

Stefano Benni, La grammatica di Dio

 

Advertisements

5 pensieri su “Infiniti gli dèi e il loro sciame

  1. L’uomo da sempre ha bisogno di qualcosa su cui appoggirsi,grazie alla quale poter credere in un futuro,qualcosa per consolarsi….Quello che hai postato è un messaggio molto realistico e molto…direi ampio,aperto.
    Ma….non c’è giusto e non c’è sbagliato.
    Pamela

  2. Chi pretende di dettare legge?
    Il destino, io, Dio, l’assente, le api.
    Il rischio di citare estrapolando pezzi (sì, pezzi, come pezzi di carne, o di vesti) è quello di allontanarsi dal senso stesso della citazione. Questo è quello che mi è capitato. E certo quanto ho citato, nel suo contesto, ha altri significati.
    Io, lo confesso, non sono stata in grado di darne uno solo.
    Il senso per me è che siamo parole scappate dalla bocca di Dio. E come parole che appartenevano a Lui conserviamo in noi parte della sua divinità.
    Infiniti siamo noi, voce caduta dall’alto, infinita la nostra bellezza
    che vola e morde.

    [Grazie, per i vostri commenti.]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...