Ballata

La mia ora fredda di vento

con le pupille che toccano

da bordo a bordo la bocca

della campana.

Le mie pupille dal suono fermo

dal suono padre che si ferma scuro

sopra le tempie come una carezza di Natale

un bacio provato sulla fronte

chiede al mio corpo la temperatura esatta

della sua tonsillite.

Tutto riverso nei miei occhi

l’amore di un padre

mi ha insegnato B dopo la A

e pane dopo amore

mi ha insegnato 5 dopo il 4

e sorriso dopo fatica.

Tutto riverso nei miei occhi

l’amore di un padre

ha indicato i monti con la mano,

dando loro nome e ragione,

ha tramontato il sole

da parte a parte della mia terrazza

dal cimitero oltre Pizzo Monaco,

del sole soltanto sa tracciare il cammino.

Nomina colline e case,

piante, natura, come un Dio del mio cuore

piccolissimo e colmo di sé.

Tutto riverso nei miei occhi

l’amore di un padre

che ride e arrossisce

sta in silenzio complice

furbo d’amore per me

pazza d’amore per lui.

Si sfrega gli occhi, col dorso della mano, sta seduto lucido e sconfitto, lo attraversa il tempo (lo rispetta il tempo).

Sta seduto sulla bocca di tutti

si apre il suo nome in forma di sorriso,

e forma lieve un arco nei ricordi di chi l’ha visto

scalciare in paese come una furia, un imprevisto

caso di emarginazione confina il mio cuore dentro la sua giacca.

Il mio letto grigio le sue ginocchia a lungo

a parlare di giocattoli e di filosofia

(impronunciabile a nove anni era solo immaginazione).

La mia commozione gli appartiene tutta

sopra Pizzo Monaco mentre il sole tocca, da parte a parte,

gli occhi della campana ed affonda nei miei.

Annunci

2 pensieri su “Ballata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...