Magari te la scrivo

Vorresti sempre sparire annullata.

Vorresti cancellarti gli occhi dalla faccia,

le ferite che non so dove tieni, nascoste.

Pensi di essere inutile

mosca dalle ali guaste,

sinfonia per sordi.

Invece sei silenzio

e trabocchi da ogni parte

di musica, sillabe, conosonanti adatte

alla carezza giunta come pace nelle mani.

Sei un guizzo di fiato,

attraversi parole e miniature,

viaggi come vento

io ti sento

solo con la guancia.

 

Advertisements

2 pensieri su “Magari te la scrivo

  1. …hai scritto delle parole bellissime…

    hai districato geroglifici…
    con semplicità disarmante hai reso chiari segni amorfi…

    …ti direi un sacco di cose in questo momento…ma ti rileggerò ancora una volta e poi un’altra e un’altra… finchè non sarò capace di dare un ordine a questo traboccare di pensieri…

  2. Ci sono spazi in cui parli con maggiore facilità. Ci sono parole che dici quando hai lo sguardo altrove.
    Ogni parola ha il suo “luogo giusto”.
    Io dovunque ti abbraccio.
    :-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...